Homepage > Novità > Notizie del settore >

The Trash Bag in History

The Trash Bag in History
Data Emissione:2018-08-14

The Trash Bag in History

La riforma dello smaltimento dei rifiuti si è evoluta in due fasi distinte. La prima fase, nel 19 ° e l'inizio del 20 ° secolo, volto a migliorare la salute pubblica e ridurre la tossicità: “teoria servizi igienico-sanitari”, o l'idea che la sporcizia potrebbe contribuire alla malattia umana, sviluppata in 1850 in Inghilterra. Il secondo stadio, molto più tardi, intendeva ripulire l'ambiente.

Entro il ventesimo secolo, i nuovi progressi tecnologici e i beni di consumo hanno migliorato la vita - automobili, frigoriferi, televisori e, naturalmente, la plastica - ma hanno anche creato più rifiuti solidi. In risposta, le discariche massicce e le discariche divennero più prevalenti. Nel 1948, la discarica di Fresh Kills fu stabilita "temporaneamente" a Staten Island. (Si chiuse definitivamente nel 2008, dopo una breve chiusura nel 2001, poi riaprì l'11 settembre per gestire le cessioni da Ground Zero.) A quasi 3.000 acri, Fresh Kills era la più grande discarica della città al mondo - e il più grande oggetto artificiale sul pianeta .

In termini di smaltimento dei rifiuti privati, verso la metà del XX secolo, quasi tutti hanno incenerito la loro spazzatura. A New York City, gli abitanti dell'appartamento gettarono i loro rifiuti giù per uno scivolo, e il super bruciato la spazzatura quando era piena. Gli inceneritori di cortile sono diventati comuni nelle aree rurali.

Tuttavia, gli inceneritori hanno generato smog e fumi tossici. Nella seconda metà del ventesimo secolo, gli inceneritori furono gradualmente messi fuori legge su base locale: per esempio, nel 1957, Los Angeles mise al bando gli inceneritori per ridurre lo smog; e nel 1968, la città di New York ordinò che gli inceneritori fossero convertiti in compattatori di rifiuti. Così alla fine, questa soluzione per eliminare la spazzatura fu a sua volta sradicata.

Seppellire l'ultimo inceneritore nel cortile di Los Angeles, che divenne illegale il 1 ottobre 1957.

Oltre all'incenerimento, i comuni hanno raccolto rifiuti con camion della spazzatura. "Allora era un lavoro sporco e i camion perdevano liquidi per le strade!" Ricorda un commentatore. La spazzatura casalinga era immagazzinata in bidoni metallici emessi in città, raccolti settimanalmente dai lavoratori della sanità. Molte persone hanno buttato la spazzatura direttamente nel barattolo; altri usavano sacchetti di carta o fodere di carta, che diventavano rapidamente umidi e sciatti. Senza sacchetti di plastica per riporre la spazzatura, le lattine di metallo si sono sporcate. "Dovevi lavare i bidoni della spazzatura della cucina e disinfettarli ogni tanto o avresti una pattumiera puzzolente", dice un commentatore. Un altro ricorda: "Con il ritiro, le lattine di tutti emettevano un odore che era percepibile nella contea successiva!"

I bambini ripuliscono la spazzatura

Giornata dell'immondizia prima dell'invenzione dei sacchi della spazzatura.

Nel 1950, gli inventori canadesi Harry Wasylyk e Larry Hansen inventarono il sacco della spazzatura. Wasylyk ha creato la borsa nella sua cucina, realizzata in polietilene elastico e impermeabile. Ha aperto la strada ai sacchi attraverso un processo chiamato "estrusione", convertendo piccole palline di resina in sacchi di plastica - i pellet sono stati riscaldati e sottoposti a pressioni per renderli flessibili, quindi soffiati in sacchetti sigillati ad un'estremità.

I primi sacchi della spazzatura erano verdi, non neri, e erano destinati all'uso commerciale, non all'uso domestico. Successivamente, il primo cliente della borsa era il Winnipeg General Hospital, che stava cercando di prevenire la diffusione della polio. La Union Carbide Company acquistò l'idea della borsa e, alla fine degli anni '60, fabbricò la prima borsa per uso domestico con il nome di sacchetti per la spazzatura Glad. Presto aggiunse un miglioramento del marketing: il twist-tie (che era già stato inventato nel 1923). Successivamente, i sacchetti con coulisse apparvero nel 1984.

I primi sacchi della spazzatura non erano riutilizzabili o eco-compatibili. Tuttavia, nel 1971, James Guillet, un chimico dell'Università di Toronto, ha sviluppato un materiale plastico che si decompone quando viene lasciato alla luce solare diretta - per coincidenza, questo è stato anche il milionesimo brevetto canadese rilasciato. (Chiaramente, il Canada occupa un posto di rilievo nella storia del sacco della spazzatura!) Negli ultimi anni, i sacchi della spazzatura ecologici, compresi i sacchi della spazzatura riciclati, riciclabili e compostabili, offrono una soluzione più sostenibile per i rifiuti della borsa.

I sacchetti di spazzatura hanno cambiato le nostre vite. Non dobbiamo più vivere fianco a fianco con la spazzatura, tollerare gli sprechi che corrono per le nostre strade principali della città, o dipendere da maiali o avvoltoi per mangiare la nostra spazzatura. Invece, le borse contengono spazzatura in modo facile e sanitario. È una comodità moderna che non abbiamo bisogno di pensare troppo, e questa è sicuramente una benedizione.

Ti forniremo un preventivo gratuito e programmeremo il tuo lavoro nel giorno e nell'ora più adatti a te.